Pubblicato da: Massimo Calabrò | 21 settembre, 2007

Decreto Reggio, il Sindaco incontra le imprese

 

Il Sindaco Giuseppe Scopelliti ha incontrato questa mattina a palazzo San Giorgio i titolari delle imprese impegnate nella costruzione di opere finanziate con i fondi del Decreto Reggio, alla presenza di Salvatore Ziino Colanino presidente della sezione reggina dell’Ance, l’associazione nazionale costruttori edili. Un incontro sereno e proficuo in cui è emersa grande unità di intenti tra l’amministrazione, l’Ance ed i rappresentanti delle imprese interessate e condivisione delle stesse problematiche. All’incontro hanno preso parte il responsabile delle opere del Decreto Reggio Gianni Artuso e Luigi Rossi componente lo stesso ufficio. Nel corso della riunione i rappresentanti delle imprese coinvolte hanno esternato al primo cittadino i  disagi in merito al mancato accreditamento di risorse. Il Sindaco ha illustrato nei particolari la situazione, evidenziando di aver scritto numerose lettere ai competenti ministeri, sollecitando l’invio dei soldi e di aver partecipato a varie riunioni a Roma nel corso delle quali ha espresso preoccupazione per il mancato invio delle somme dovute e già stanziate.

Scopelliti, dopo aver comunicato ai presenti che, finalmente, i tanto attesi fondi arriveranno nel giro di qualche giorno, ha sottolineato che si tratta di una prima trance di 11 milioni di euro che saranno immediatamente girati alle ditte interessate. Al termine della riunione l’amministrazione comunale, l’associazione costruttori edili e le ditte hanno ritenuto opportuno sollecitare periodicamente il governo centrale ed in particolare il Ministero delle Infrastrutture, affinché in futuro le somme possano giungere nei tempi previsti.

“La riunione mi ha lasciato molto soddisfatto – ha dichiarato il Sindaco Scopelliti. Serenamente abbiamo discusso dei problemi e da parte di tutti c’è la volontà di continuare un percorso condiviso affinché si possa giungere a soluzioni che possano andare nell’interesse della città. Non abbiamo voluto fare polemica ne lavarci le mani sottolineando che l’amministrazione aveva ottemperato a quanto di propria competenza e che eventuali colpe non erano da attribuire a noi – ha dichiarato il primo cittadino –  poiché il nostro interesse, quello dell’Ance e dei lavoratori è lo stesso: avere i fondi in tempi brevi, terminare le opere e garantire lavoro ed occupazione ai nostri concittadini, lavorando sempre con la stessa intensità e lo stesso impegno.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: