Pubblicato da: Massimo Calabrò | 19 gennaio, 2008

Ecco il nuovo canile municipale di Reggio Calabria

Il canile municipale, opera finanziata con i fondi del Decreto Reggio, è realtà. Terminati i lavori, la ditta interessata ha consegnato la struttura questa mattina al Sindaco della città Giuseppe Scopelliti. Con il primo cittadino erano presenti l’assessore ai servizi sociali Tilde Minasi ed il responsabile delle opere del Decreto Reggio Gianni Artuso. La struttura è la prima ad essere completata tra quelle rientranti all’interno del centro integrato agro alimentare a Mortara di Pellaro che prevede altresì la costruzione del nuovo mercato generale, del mattatoio comunale, delle nuove sedi del comando di polizia municipale e dell’azienda trasporti area metropolitana. Il canile si compone di due parti ben definite, un’area sanitaria ed una rifugio e consentirà di ospitare un massimo di 454 cani alloggiati in box di varia dimensione. Previsto inoltre il servizio veterinario pubblico oltre a delle strutture amministrative ed una zona per il custode. L’area impegnata è di circa 7000 mq ed il costo complessivo è stato di 650.000 euro. L’amministrazione comunale con questa opera si pone l’obiettivo della prevenzione del randagismo, garantendo agli animali confortevoli condizioni di vita nel rispetto delle norme igienico – sanitarie vigenti. All’interno del “canile sanitario” verrà ospitato temporaneamente il cane vagante catturato o abbandonato. L’animale potrà rimanere sino a 60 giorni per essere successivamente inviato al “canile rifugio” o, eventualmente, ad un nuovo proprietario. Il “canile rifugio” destinato al ricovero di animali randagi che hanno superato favorevolmente il periodo di osservazione è costituito da 102 box della superficie di 8, 12 o 16 mq.
“Un altro grande traguardo conseguito da questa amministrazione che è riuscita a fornire risposte concrete anche in questo settore – ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Scopelliti. Il prossimo passo, in tempi brevi, sarà quello dell’individuazione di un percorso finalizzato alla gestione del canile. Una struttura funzionale ed un attenzione sempre alta nei confronti degli amici a 4 zampe che ci consentirà di alleviare la piaga del randagismo non più tollerabile soprattutto in un’ottica di città turistica”.
“Ogni anno spendiamo circa 500.000 euro per gli oltre 2000 cani ospitati nelle strutture convenzionate – ha aggiunto l’assessore Minasi. Chiaramente il nuovo canile ci consentirà di risparmiare buona parte di questa somma ed offrire un servizio di qualità”.

Sin qui il mio comunicato. Chissà se le associazioni ambientaliste/animaliste faranno una nota di plauso e soddisfazione per questa importante opera…..

Annunci

Responses

  1. Nuova Legge Finanziaria 2008 –
    Legge 24 Dicembre 2007, n. 244 , Randagismo
    Art. 2, comma 371:”Istituzione dell’obbligo per i Comuni, singoli o associati, e le Comunità montane, di gestire i canili e gattili sanitari direttamente o tramite convenzioni con le associazioni animaliste e zoofile o con soggetti privati che garantiscano la presenza nella struttura di volontari delle associazioni animaliste e zoofile preposti alla gestione delle adozioni e degli affidamenti dei cani e dei gatti.”
    Bellissimo il nuovo canile municipale, ma chi lo gestirà? Le “solite”organizzazioni lucrative che non hanno mai badato all’interesse degli animali ma solo a quello delle proprie tasche? Sappiamo bene NOI VERI ANIMALISTI come vanno a finire certi canili…Al SIndaco e al Comune di Reggio non è mai importato nulla di cani,gatti o qualunque altro animale di strada….hanno mai attuato piani di prevenzione contro il randagismo? Quali campagne , quali misure? Troppo facile sovraffolare i canili e condannare a vita un cane dentro ad una gabbia.
    Frasi come:”Una struttura funzionale ed un attenzione sempre alta nei confronti degli amici a 4 zampe ” mi fanno solo sorridere mi dispiace.
    Maria Claudia Romeo

  2. Intanto c’è un dato di fondo. Dopo decenni finalmente c’è un canile a Reggio. Spiace che chi lo poteva fare dal 1989 (anno del Decreto Reggio) non lo ha fatto. Nasce una struttura e subito critiche e critiche. Ma questo lo immaginavo. Sulla gestione non so a chi la darà il Comune ma sembri prevenuta. E se citi leggi finanziarie, quasi a dimostrare obblighi per gli enti ti ricordo, cosa che certamente saprai, che di obblighi su tante cose ce ne sono ma spesso vengono disattesi. A tutti i livelli. Non so se sei di Reggio, dal cognome pare di si, probabilmente ricordi che abbiamo assistito spesso a promesse. Adesso parlano i fatti. Un pizzico di ottimismo, dai. Altro che risata sarcastica.

  3. Era ora che ci fosse un canile a Reggio Calabria; speriamo solo che non sia l’ennesimo modo per speculare sulla pelle di questi poveri animali… ma il canile quando entrerà realmente in funzione?? Ci saranno anche persone che, ognitanto, si occuperanno di far fare qualche passeggiata ai cani?? E per le sterilizzazioni?? E’ possibile visitarlo??? Io sono una ragazza di Milano, ora a Reggio per lavoro e da quando sono qui passo le il mio tempo libero a soccorrere e alimentare, cani randagi.. La situazione di Reggio è veramente critica anche per chi un cane lo possiede… Non ci sono neppure aree per cani… Speriamo che questo canile sia l’inizio di un po’ di civiltà..

  4. Cara Silvia, finalmente, dopo decenni di attesa, la nostra città si è dotata di un canile. A dire il vero speravo di leggere sul mio blog e sui giornali commenti positivi soprattutto da parte dalle associazioni del settore. Invece proprio oggi sui giornali ho visto solo critiche per l’opera. Mi sono chiesto come mai per decenni ci sono stati solo timidi accenni di protesta per un’opera prevista dal 1989 ed oggi attacchi al Comune, a questa amministrazione che concretamente ha sbloccato i lavori e fatto costruire il canile? Mah….
    Per rispondere alle tue domande non credo che sarà un modo per speculare sui cani e credo sia obbligatoria la passeggiata per gli amici a 4 zampe. Il canile entrerà in funzione dopo che il comune ne avrà affidato la gestione. Visitarlo è possibile anche se si trova in un’area cantiere visto che a Mortara si stanno costruendo altre opere importanti. Io non sono ne animalista ne ambientalista ma ovviamente nemmeno contro ed apprezzo chi, come te, nel tempo libero, fa volontariato. Ma, ti ripeto, leggere ieri sulle agenzie di stampa ed oggi sui giornali critiche per l’opera mi fa pensare solo a vere e proprie strumentalizzazioni. Ma, come ho scritto, me lo aspettavo.

  5. Sono anch’io sfiduciosa sull’esito che il canile avrà e sono certa che la gestione sarà affidata a persone che non hanno alcun interesse per i cani e per gli animali in genere ma ai fondi a loro destinati. Lo dico da animalista che si occupa spesso di sfamare e trovare sistemazione a cani e gatti randagi o abbandonati e lo dico da animalista che ha chiesto aiuto a chi per legge doveva intervenire contro atti di violenza su cani e gatti causandone addirittura la morte e non lo ha fatto. Una cosa è certa, farò spesso visita al nuovo canile di Mortara di Pellaro… se mai ci saranno cani…

  6. Non riesco a capire una cosa. Per tanto tempo, quando il canile non c’era, non ricordo di aver letto sui giornali locali tante note negative quante ne ho viste adesso a canile ultimato. Certo, è sempre opportuno tenere alta l’attenzione, ma davvero, credimi, la mia intuizione a fine comunicato era esatta. Forse, solo da un certo punto di vista, sarebbe stato meglio che il canile non fosse stato costruito. Ma solo chi non opera (o chi doveva farlo dal 1989 e non lo ha fatto) non sbaglia.

  7. Intanto, Le voglio dire che se rilegge i messaggi sopra noterà che nessuno ha criticato la costruzione del canile anzi a quanto pare aspettavamo tutte la stessa cosa. Comunque in base alla legge 244 i Comuni hanno il dovere di realizzare queste opere e i soldini che servono vengono stanziati (di certo non sono dei Sindaci).
    Le abbiamo confidato la nostra sfiducia sull’esito della gestione del canile perchè le persone che come me si occupano spesso di accudire cani e gatti randagi non trovano aiuto se si rivolgono all’ASL veterinaria di Reggio Calabria o alle associazioni animaliste, e se portiamo gli animali che stanno poco bene da un veterinario e gli spieghiamo che si tratta di animali abbandonati o randagi e che lo faciamo di tasca nostra il conto da pagare è sempre salato. Allora se tutti gli enti, le associazioni animaliste e i veterinari non fanno il loro dovere noi piccoli cittadini saremo sempre sfiduciosi. Adesso toccherà al Sindaco farci riconquistare la fiducia persa dando la gestione a persone competenti ma soprattutto amanti degli animali.
    Perchè non fare il servizio civile in canile?

  8. Buona idea quella del servizio civile in canile. In ogni caso noto da parte di tutti gli intervenuti solo sfiducia sulla futura gestione. Beh, vedremo.
    A dire il vero questo è stato il post più commentato segno che la problematica è attuale. Io non sono animalista come voi, ovviamente nemmeno contro, ma so che l’amministrazione sta lavorando nella direzione auspicata da tutti. Ripeto, vedremo. A presto.

  9. Buongiorno a tutti.Due cani randagi,in zona aeroporto,sono esposti al pericoloso traffico delle macchine.A chi rivolgersi per assistenza?è urgente,grazie anticipatamente.

  10. Mi scuso,vi scrivo da reggio calabria.

  11. Allora, per quanto ne sappia, il servizio di accalappiamento cani è di competenza dell’asl che lo ha sospeso per mancanza di personale.
    In ogni caso il comune, sin quando non sarà operativo il canile di Mortara, porta i cani (accalappiati) presso le strutture convenzionate. Il comune di Reggio, se non sbaglio, ha una convenzione con una struttura di Taurianova. Spero di esserti stato utile.

  12. Buon pomeriggio,mi faccio risentire dopo 3 mesi e noto che ancora non è cambiato nulla… ma questa gestione quando verrà affidata a chi di competenza? Ciao

  13. Non avevo dubbi sul nuovo messaggio… Al momento la situazione è questa: è in via di risuluzione un problema di natura idrica nella struttura necessario per procedere alla definizione del bando di gara per la gesione del canile. Ritardi ce ne sono, non dirlo sarebbe mala fede, le cause degli stessi ritardi sono molteplici e non sintezzabili brevemente. In ogni caso mi hanno assicurato che il bando, risolto quel problema su citato, potrebbe essere pronto entro massimo un paio di mesi. Vedremo. A presto

  14. Non si è mai sentito che si inaugura una struttura pubblica con tanto di cerimonia ufficiale, presenze istituzionali e organi d’informazione e poi ci si ricorda che non può ancora entrare in funzione perchè si devono risolvere degli intoppi…L’ennesima propaganda politica!!!!!
    P.S.Noto che Lei non accetta le critiche…essere di parte è davvero banale!!

  15. Caro Luca, dove non avrei accettato le critiche? forse non accetto quelle preventive, o di chi è prevenuto a prescindere.
    Poi mi parla di propaganda politica? E chi l’ha messa in mezzo la politica? io non di certo. Perchè forse vuol dire che il canile è stato inaugurato per raccogliere voti? E di chi? Dei proprietari dei cani??????
    Probilmente Lei è giovane e non ricorda che tanti anni fa ogni marciapiede sistemato ed ogni fontanella ristrutturata si facevano le inaugurazioni con tanto di presenze istituzionali. Io ste cose le ricordo perchè le ho seguite per lavoro.
    Mi sono chiesto inoltre, ma se il canile non si fosse inaugurato? La risposta è semplice. Giù a criticare per la mancata inaugurazione. I ritardi ci sono, come ho anche scritto su, ma se non si conoscono le cause ( e sono tante e non sintetizzabili qui) bisognerebbe informarsi prima. Ultima cosa sulla parzialità. La banalità sta non nell’essere di parte, probabilmente perchè sulla vicenda so più cose di Lei, ma sta ( la banalità) sta nell’arrogarsi il diritto di sapere tutto e esprimere giudizi senza informarsi completamente sulla questione.
    A presto

  16. bongiorno, sono nata in calabria e vivo in Francia, sono volontaria animalista et devo venire fin agosto a Reggio, vorrei sapere se il canile e in servizio adesso, se si puo visitare? Grazie

  17. Il canile al momento non è in servizio. Se dovesse esserlo entro agosto, aggiorno questo articolo. A presto e buona permanenza in città

  18. Buongiorno sig. Calabrò, qual’è la situazione momentaneamente? le scrivo dopo 7 – 8 mesi dal mio primo messaggio e visto cosa ha risposto alla ragazza francese mi pare di capire che non è cambiato nulla! mi sà che qui se non smuoviamo le acque noi appassionati di animali è dura! Sa cosà ho fatto io di bello questa estate? ho accolto altri 2 cani randagi e 15 gattini abbandonati, tutte cose che non spettano a me di certo visto che non ho neanche un lavoro e visto che i veterinari a cui mi rivolgo non fanno sconti e soprattutto non emettono neanche ricevuta o fattura fiscale se non su richiesta esplicita.
    Viva Reggio Calabria!
    A presto.

  19. domani mi informo e rispondo qui

  20. Complimenti per la celerità a darmi una risposta.
    E’ stato veloce come la scelta del sindaco a dare in gestione la struttura.
    Perchè il sindaco non ha dato i soldi spesi per questa nuova struttura a chi gestisce già un canile, per esempio al rifugio di lola di Campo Calabro gestito dalla Signora Rogolino che porta a termine i suoi progetti ed ha a cuore la difesa dei diritti degli animali. Ho portato al canile di Campo Calabro 2 cani randagi che venivano maltrattati nel paese in cui vivevo, e nonostante le difficoltà economiche (per i soldi che non vengono stanziati) ed il sovraffollamento,la signora li ha presi e sono li, hanno un pasto, una cuccia e coccole.
    Poi invece di dare una mano c’è chi cerca di impedire l’operato dei volontari e della stessa signora.
    Che tristezza!

  21. Gentile Rosetta, nonostante il suo astio, le dico che, della questione mi sono informato, così come faccio su tutte quelle che pongono sul mio blog, il giorno stesso che lei ha scritto. Tra le varie cose che faccio quotidianamente, ed anche questa è una con la stessa importanza delle altre, ho chiesto a politici e tecnici novità sul canile. Prima della fine di questo mese, mi hanno riferito, dovrebbe essercene qualcuna. Continui a scrivermi. Però senza acredine.

  22. io mi auguro che si aprono dei canili “canili con A maiuscola” . perché purtroppo ci sono persone che quando comprono un cagnolino credono che siano giocattoli e poi li gettano” sono piu animali loro che i Cani.

  23. o una cagnolina vicino casa mia (sicuramente abbandonata) mi fa tanta tenerezza. a chi mi posso rivolgermi . VORREI trovargli un padroncino e molto dolce.

  24. Volevo informare Catia da reggio ke x la sua cagnolina abbandonata può rivolgersi al Sig. Sindaco di Reggio Calabria, visto ke legalmente ogni animale randagio è PROPRIETA’ del sindaco.Inoltre informo anche che la procedura ufficiale da seguire in caso di ritrovamento di cane o gatto vagante, investito o deceduto prevede l’OBBLIGO di intervento da parte di Polizia Municipale coadiuvata dall’ASL veterinaria che (sempre per conto del Sindaco) sono tenuti a identificare l’animale per poi destinarlo ad una struttura convezionata, in genere un Canile. ll nostro Comune paga ormai da più di 10 anni (anche con le nostre tasse) delle strutture che si trovano al di fuori della nostro comprensorio (Taurianova e Gioia Tauro) per il recupero di questi animali, nonostante l’inaugurazione da ben 11 mesi di un canile nel nostro Comune che continua ad essere misteriosamente inutilizzato.
    Esiste tra l’altro un fantomatico ufficio dell’ASL Veterinaria deniminato proprio “Lotta al randagismo”, con tanto di sede e numeri di riferimento che però non ottempera MAI ai propri obblighi, chiunque infatti provi a telefonare al suddetto ufficio non avrà nel 99% dei casi una risposta o una fattiva soluzione al problema esposto.
    Forse se gli animali potessero votare le cose andrebbero diversamente, non credete??

  25. Buongiorno tutti, volevo dire a tutti voi che scrivete su questo blog di risparmiarvi questo tempo perchè è davvero sprecato!Ragazzi se non ci muoviamo noi non c’è nulla da fare!
    Vorrei chiedervi se possibile di essere partecipi di tante cose come io faccio da tanto tempo ormai, lo so che non è facile ma potete fare qualcosa anche voi, per esempio:
    io sono associata alla lega del cane di rc.. visitate il sito, tutto ciò che si può donare è ben accetto e (non necessariamente denaro)poi i mass media(vedi striscia,tg1,tg2 che spesso parlano di canili) fanno tanto perciò più persone chiediamo aiuto meglio è.
    Visitate i siti delle associazioni tipo OIPA ITALIA e firmate le petizioni on line. Ciao

  26. sono venuta in settembre in Calabria ed non ho trovato questo canile. Sono stupita di sapere che non è in funzione. È stato costruito per che, per il prestigio? tutto questo denaro che dorme avrebbe potuto essere utilizzato per una campagna di sterilizzazione dei cani e dei gatti. Ciò eviterà tanta miseria e maltrattamento. Occorre che la gente di Reggio scrive in massa al sindaco. So che poca gente si preoccupa della condizione animale. Gli animali, preferisco che siano liberi, ma la nostra società non lo permette.
    Dominique- Pariggi

  27. Signor CALABRO, mi piaccerebbe comunicare in privato con Rosetta che ha scritto il 12 dicembre alle ore 1.51, avreste la cortesia di darle il mio indirizzo e-mail. Grazie.
    Dominique – Pariggi

    • Cara Dominique, se Rosetta vuole, le mando la sua email. Non mi sembra giusto infatti divulgare l’indirizzo di posta elettronica senza il consenso.

  28. ma dove sono i canili a reggio precisamente?

  29. lo vorrei sapere perchè vorrei fare volontariato oppure a lavorarci non so fatemi sapere!!

  30. Prof. Calabrò io sono una sua ex alunna e soprattutto una grande amante degli animali. Non appena ho saputo del nuovo canile qui a reggio sono rimasta molto soddisfatta in particolar modo il suo ottimismo mi ha dato fiducia…purtroppo ho tristemente constatato k dare fiducia significa necessariamente delusione e le assicuro k io sono davvero delusa. Ci si ostina sempre a pensare “ma si tratta di animali…” e quindi si lasciano sempre per ultimi ma la verità è k DAVANTI ALLA SOFFERENZA SIAMO TUTTI UGUALI!!! nn c’è chi conta di più e chi di meno. Loro soffrono e purtroppo hanno solo noi x fargli giustizia. Diamo via al canile di Reggio e DIFENDIAMO GLI INNOCENTI!!! un saluto prof.

  31. L’operatività del canile è in ritardo rispetto al previsto. Questo è fuor di dubbio. Ma almeno la struttura c’è. Mi sono informato recentemente e mi hanno detto che entro un paio di mesi dovrebbe entrare in funzione. Ancora da completare l’allaccio di luce ed acqua e poi affidare in gestione la struttura. Probabilmente sarebbe stato meglio, e questo lo dico dopo aver letto alcuni commenti, non terminare i lavori della struttura e completarli contestualmente all’allaccio di acqua ed elettricità. Tanto, anno più anno meno, la cosa sarebbe passata in secondo piano. E, statene certi, non avrebbe protestato nessuno. Mi rendo conto dalle risposte avute in questo post che è particolarmente attesa l’apertura del canile. In ogni caso a breve spero di parlarne qui più approfonditamente.
    Ciao a tutti

  32. Signor CALABRO, grazie per la sua risposta. Avevo proposto di dare il mio e-mail a Rosetta ciò gli lasciava la scelta di contattarmi se lo volesse. Certamente occorre evitare di lo diffusare pubblicamente. Grazie della vostra attenzione e buono anno 2009.
    non dimenticamio: gli animali sono essere vivi e sensibili, rispettiamo le.

  33. Credo si capisca già dal mio primo commento che leggere il suo nome accanto a questo progetto mi aveva molto rincuorata. Le confermo che l’apertura di questo canile è di fondamentale importanza per noi (laddove per canile si intenda rifugio, cibo, cure mediche e tanto amore non le solite prigioni fatte di sofferenza, maltrattamento, fame, malattie e morte in tal caso sarebbe meglio tenerlo chiuso!) e non creda che se la struttura non fosse stata costruita non ci saremmo lamentati (magari non l’avremmo fatto sul suo blog). Comunque sia ora la struttura c’è e non ha senso tenerla inutilizzata.

  34. quella con il nome difendiamo gli innocenti è veramente xxxxx…ho 20 anni…non so quanti ne hai tu..ma te ne do 10 immaturità totale sei una xxxxxxx…..

  35. f

  36. Caro utente Unic.r.c., diversità di vedute va bene, ma insulti no.

  37. La ringrazio per la sua gentilezza e per le censure…mi scuso per l’uscita infelice e la maleducazione dell’utente unic.r.c. di mia conoscenza e che si diverte a fare “scherzi” di cattivo gusto. Mi scuso ancora…

  38. mi fa piacere che si sia creato un nuovo canile ma una riflessione la devo proprio fare… se fosse stata casa di sua proprietà dove sarebbe andato a vivere (molti cani ci passano la vita nei canili) ad avere problemi di luce, acqua… avrebbe ancora aspettato i comodi altrui?????????? e poi… già che c’era non poteva lasciare almeno un pezzettino di terra con l’erba?????? a questo non ci si pensa mai?????? al fatto che c’è sempre troppo cemento e lamiera a far compagnia ai poveri sfortunati e troppo poca natura a dargli una speranza!!!!!!!!!!!!

  39. Senza dubbio aver concretizzato quanto la legge prevede è fatto positivo avrei solo da obiettare circa tipologia del struttura.
    Dagli ultimi studi ben si è evidenziato l’inadeguatezza di una struttura a box modulare come sino ad oggi sono state costruite per motivi di incompatibilità con il benesser psico fisico dell’animale. La struttura modulare risponde ai concetti di detenzione in ambito della zootecnia dove l’animale dopo poche settimane o qualche mese ,viene ucciso per entrare nella filiera alimentare,
    Al cane che dovrà vivere anni in quelle condizioni non gli si garantisce una vita di dignitosa da un punto di vista zooantropologico. Il cane ha senso di esistere nel momento in cui si relaziona sia con l’uomo sia con l’ambiente. Siamo molto lontani ancora nel sud a comprendere questi principi basilari e fondamentali.
    Comunque si può sempre migliorare qualsiasi cosa esistente. Spero che oltre alla struttura cementificata e a modello di prigione, noto che è tutto grigio, si elaborino programmi di interfaccia con la società e che si garantiscano i paramentri minimi di benessere dell’animale, assicurando non solo cibo e pulizia ma anche uscite quotidiane e relazioni. Per ulteriori e più dettagiate notizie in proposito sentirsi con il prof, Roberto Marchesini che ha curato un valido libro sui canili scritto da 12 esperti. Interessante per la società, governatori, asl, veterinari libero professionisti e cittadini sentirlo in un convegno.
    SAluti Raffaela Vergine.

  40. Sig. Calabrò la prego di dare il mio indirizzo a Dominique e le chiedo di farle le mie scuse per il ritardo ma leggo i messaggi di tanto in tanto. Grazie

  41. Ragazzi approfitto per mettervi a conoscenza del fatto che una turista inglese ha appena trovato una cucciolata e gentimente si stà occupando di tenere i cuccioli.Le sto dando una mano,oggi abbiamo stampato dei volantini che presto affiggeremo negli studi veterinari.Questa ragazza è incredibile, qualche settimana fa ha portato in Inghilterra una cagnolina che aveva trovato qui a Reggio, l’ha sterilizzata ma non è riuscita a trovarle casa.Adesso vive felice in una fattoria inglese. La cosa più straordinaria è che la notizia è uscita su un giornale locale e la gente si è mossa, mandandole denaro per il viaggio.Magari fosse cosi da noi!Se qualcuno può darci SERIAMENTE una mano può chiedere il mio indirizzo al Sig. Calabrò.Grazie a presto

  42. […] Questi sono i blog dove possiamo protestare per la mancata apertura del Canile Municipale del Comune di Reggio Calabria (struttura immacolata con 454 posti) ad un anno esatto dall’inaugurazione: https://massimocalabro.wordpress.com/2008/01/19/ecco-il-nuovo-canile-municipale-di-reggio-calabria/ […]

  43. Mi auguro che questo canile, venga preso seriamente in considerazione e gestito da persone che amino veramente gli animali.
    Purtroppo dal meridione nei confronti degli animali non si hanno mai belle notizie, fra randagismo, combattimenti, maltrattamenti e soprattutto gente che specula sui soldi che dovrebbero sfamare queste povere bestiole, mentre invece si lasciano morire di fame.
    Sicuramente con quello che vediamo negli appelli noi volontarie vogliamo vedere i fatti, di animali tenuti bene e non le solite immagini tipo: PORTO EMPEDOCLE, RIETI, CAMPOBASSO ECC. ECC.
    Io vivo al Nord, ma qui le situazioni non sono mai così drammatiche come invece purtroppo succede dal centro Italia in giù.
    Mi scusi lo sfogo, ma spero in un futuro felice per questi poveri cani e che vengano sempre adottati molto velocemente

  44. Salve Sig. Calabrò, sono uno studente della facoltà di medicina veterinaria di Messina e ci tengo a farle presente che io come tanti altri miei colleghi saremmo disposti a prestare servizio di volontariato presso il canile di Reggio Calabria (qualora ce ne sarà data la possibilità). Sarebbero davvero tante le mansioni che potremmo svolgere coadiuvati dai veterinari dell’ASL di Reggio (vaccinazioni, profilassi antiparassitarie….) compreso il servizio di dog sitter per quanto riguarda le passeggiate giornaliere per il benessere psico-fisico dei cani. Auspico quindi anch’io come tanti altri che sia data la possibilità a chi ne farà richiesta di poter svolgere il servizio civile presso le strutture del canile. Come può vedere la volontà ed i buoni propositi non mancano, la esorto pertanto a fare presente quanto scritto sopra a chi di dovere per poter presto concretizzare questi discorsi in realtà !

  45. Caro Alex, la sua idea è, a mio giudizio, ottima. In ogni caso le consiglio di scrivere e proporre il tutto all’assessorato ai servizi sociali del comune per verificare la fattibilità tecnica. Se vuole l’indirizzo me lo faccia sapere.
    Buon giornata.

    • Gentile Dottore Calabrò,
      gradirei sapere se ci sono novità in merito all’apertura del canile comunale di Reggio Calabria?
      Grazie.

  46. sono stata molto toccata dalla proposta d’ Alex. E riassicurando di sapere che per alcuni veterinari gli animali non sono soltanto un materiale. Spero che gli sarà possibile venire in aiuto ai futuri occupanti cani. Ed i gatti liberi in tutto quello quale è la loro sorte? Ce ne sono molti in Calabria. Occorrerebbe anche una campagna di sterilizzazione!

  47. sono un paramedico veterinario e cerco lavoro anche in questo canile di reggio calabria se c’è posto per un ragazzo amante degli animali anzi ne vado pazzamente per loro

  48. Mi permetta di dire una cosa signor Calabrò..
    “Mi sono chiesto come mai per decenni ci sono stati solo timidi accenni di protesta per un’opera prevista dal 1989 ed oggi attacchi al Comune, a questa amministrazione che concretamente ha sbloccato i lavori e fatto costruire il canile? Mah….”
    Nel suo articolo sono riportati dettagliattamente i costi e le belle parole di questa amminastrazione che ha speso oltre 600 mila euro per una struttura che continua a restare in disuso nonostante le normative a livello nazionale a tutela degli animali e le numerosissime campagne per la lotta al randagismo che non è un fenomeno da sottovalutare.
    Perchè mettere in piedi questa struttura per poi abbandonarla per un allaccio della luca e dell’acqua???
    E’ gravissimo che vengano sperperati fondi comunali per strutture che DEVONO essere costruite per legge.. ma altrettanto obbligatoriamente DEVONO essere messe in funzione!
    E’ consapevole che uno di questi canili convenzionato da questa amminastrazione “ingiustamente” citriticata è stato spazzato via da una valanga di fango?
    E’ pensabile che, pur essendoci una struttura così attrezzata, oltre 800 cani sono morti soffocati da una valanga di fango e detriti, oltre 200 sono stati ammassati in una struttura a dir poco al collasso e altri ancora vagano senza meta???
    Questi soldi provengono dalle nostre tasse, siamo noi cittadini ad aver finanziato QUESTO canile FANTASMA e quello sprofondato nel fango.
    Le sembra che siano cose possibili in una civiltà civile?

  49. sono un pararamedico veterinario vorrei tanto lavorare nel canile di reggio galabria potrei essere contattato

  50. Raffaëlla ha completamente ragione. E terribile saper tutto questo! l’ Italia che fa parte dei paesi ricchi, ne è ancora in questa fase!
    “Si riconosce la vera dimensione d’una nazione al suo modo di trattare gli animali” (gandhi)

  51. Scusate se mi xmetto ancora una volta..
    Vedo che in molti scrivete di bei propositi, siete in tanti ad amare i cani.. ma xkè allora nessuno si fa avanti x fare volontariato nelle strutture già esistenti?
    Il comune di Reggio Calabria nn ha un canile, questo è vero, xò sono tanti i posti in cui si può fare volontariato e nn parlo solo del rifugio di Campo Calabro..
    Vi ricordo che la Calabria è la regione dove l’abbandono è a dir poco all’ordine del giorno e le strutture esistenti sono sempre al collasso..
    Se qualcuno fosse veramente disposto a dare una mano, anche solo una volta a settimana a far fare una passeggiata a un cane.. nn credo che il signor Calabrò abbia difficoltà a formirmi il mio indirizzo..

  52. Beh che dire!!! Certo che non vi smentite mai…
    E’ passato 1 anno e 3 mesi dall’inaugurazione e dal mio primo messaggio …. le mie perplessità non erano poi così infondate!!! Sono tornata a vivere a Milano da qualche mese e oggi mi sono domandata “chissà il canile di Reggio come si è evoluto”??? Avrei immaginato tutto ma non che fosse ancora chiuso… Quante persone potrebbero lavorarci, quanti animali salvati!!!! Quale miglioria per una città che il sindaco vuole turistica, innovativa e invece non riesce neppure a civilizzarsi un po’…Vedi aree cani mai fatte!! Mi dispiace essere così diretta ma a volte ci vuole veramente poco… Io ho amato tanto Reggio Calabria, ho cercato di dare il mio contributo in vari modi, ho cercato di far cambiare idea a molte persone del nord ma mi scontro spesso con una realtà che non si può smentire!!!
    Sono veramente delusa!!
    Silvia

  53. Credo che chiamerò striscia la notizia riguardo al canile ancora non aperto..
    VERGOGNA

  54. VI PREGO DI INTERESSARVI ALLA SITUAZIONE DEL CANILE DI CAMPO CALABRO.
    PARTECIPATE AL SIT-IN DI PROTESTA CONTRO LA CHIUSURA DEL CANILE.
    VENITE IL 10 APRILE 2009 ALLE 16:30 IN PIAZZA ITALIA (REGGIO CALABRIA).
    VI PREGO DIFFONDETE LA NOTIZIA.
    SE VOLETE POTETE RICHIEDERE IL MIO INDIRIZZO PER RICEVERE MAGGIORI INFO.
    GRAZIE ROSETTA

  55. per Rosetta:
    mi puoi far avere il tuo indirizzo mail??
    Grazie
    Silvia

  56. CONTATTATEMI AL SEGUENTE INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA:

    rosetta83@email.it

  57. VI RICORDO L’APPUNTAMENTO DI DOMANI 10 APRILE 2009 ALLE 16:30 A PIAZZA ITALIA (REGGIO CALABRIA) SOSTENIAMO I VOLONTARI DEL RIFUGIO DI LOLA DI CAMPO CALABRO.
    GRAZIE

  58. mi propongo come volontario per strutture che accolgono i cani randagi o abbandonati.

  59. chiunque possa darmi notizie utili può contattarmi al seguente indirizzo: larosa.giovanniromeo@libero.it

  60. vorrei propormi anch’ io come volontaria per per le strutture keaccolgono cani o gatti randagi o abbandonati.datemi notizie

  61. ci sono tantissime persone interessate a fare volontariato presso i canili,tante persone che amano gli animali ma come si fa ad aiutarli se quando vai ai canili trovi sempre chiuso e nn sai a chi rivolgerti?

  62. PER TUTTI COLORO CHE VOGLIONO FARE VOLONTARIATO NELLA STRUTTURA DI CAMPO CALABRO, POTETE CONTATTARE LA SIGNORA MIRELLA ALL’INDIRIZZO DI POSTA : legadelcanerc@libero.it
    CI SONO NOVITA’ IN MERITO AL SEQUESTRO,NOTIZIE POSITIVE, STANNO CROLLANDO LE ACCUSE E LA STRUTTURA STA PER ESSERE RISTRUTTURATA.
    SE AVETE LA POSSIBILITA’ DI ADOTTARE DEI GATTINI (NATI IL 16 APRILE 09) O UNA CAGNOLINA CONTATTATE ME ALL’INDIRIZZO: rosetta83@email.it GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

  63. SIGN. CALABRO’ MA NON MI SCRIVE MAI LEI? NON MI DA MAI BUONE NOTIZIE?
    NEANCHE IL SERVIZIO CIVILE VOLETE RICHIEDERE IN QUESTA CITTA’ A FAVORE DEGLI ANIMALI O STATE ASPETTANDO CHE IO COMPIA IL 29°COMPLEANNO PER NON PARTECIPARE?
    ASPETTO SUE NOTIZIE.

  64. RAGAZZI VI INFORMO CHE
    SABATO 23 MAGGIO 2009
    IN PIAZZA SAN GIORGIO AL CORSO (RC)
    TROVERETE UNO STAND PER LA GIORNATA DELLA LEGGE 281/91 DALLE ORE 11:00
    A FAVORE DEI DIRITTI DEGLI ANIMALI. FERMATEVI UN ATTIMO SOLO PER UNA FIRMA.

  65. se avessi questo potere di ritardare o anticipare il bando per il servizio civile a causa del suo compleanno…
    Scherzi a parte, appena so qualcosa la posto qui.

  66. CI SONO NOVITA’ SUL CANILE MUNICIPALE DI REGGIO? CHE FACCIAMO CHIAMIAMO IL GABIBBO?FACCIAMO VEDERE A TUTTA ITALIA CHE C’E’ UN RIFUGIO PER CANI PRONTO DA 1 ANNO E MEZZO MA CHE ANCORA NON E’ ATTIVO?
    QUESTO RITARDO PROVOCA SOLAMENTE POVERI CANI PER STRADA IN CERCA DI CIBO CON IL RISCHIO DI ESSERE UCCISI,CANI CHE MUOIONO NEI CANILI LAGER SOVRAFFOLLATI E MALTRATTATI DAI GESTORI A SCOPO DI LUCRO CON TASSO DI MORTALITA’ ALTISSIMO..CANILI CHE REGGIO TRA L’ALTRO CONVENZIONA..

    INVECE UNO DI QUEI RIFUGI CHE SI SALVA E’ IL RIFUGIO DI CAMPO CALABRO GESTITO DALLE “LEGA NAZIONALE DIFESA DEL CANE ” DOVE I CANI VENGONO TRATTATI COME FIGLI,E CONTINUAMENTE ADOTTATI,CON GIORNATE DELL’ADOZIONE CONTINUE,DOVE DA PRECISARE RIFUGIO SENZA CONVENZIONI!!PERCHE’ QUELLE 3 CHE CI SONO E COME SE NON CI FOSSERO..L’80 PER CENTO DEI CANI VIENE MANTENUTO ESCLUSIVAMENTE DAI VOLONTARI E DALLA GRANDISSIMA ROSA ROGOLINO..

  67. BRAVO DANIEL, SCRIVETE PURE A STRISCIA, IO E TANTE ALTRE PERSONE LO ABBIAMO GIA’ FATTO, PIU’ SIAMO MEGLIO E’!

  68. ricordiamoci che il veroooo amico affettuoso e fedeleeeeee e il cane. trattiamoli bene e con amore. signoriiiiiiiiiiiiii

  69. Buon giorno a tutti, voglio attirare la vostra attenzione per una notizia data dal tg5 qualche sera fa. Una signora sarda è stata multata perche’ sorpresa a dare da mangiare a un cane randagio, questo ha fatto scattare un’ordinanza del sindaco che vieta appunto di dare da mangiare o bere ai randagi per contrastare il randagismo….. decisione inutile, crudele e irresponsabile visto che contrasta la legge 281/1991 e 189/2004. Idiota proprio direi il sindaco di Siliqua(CA), meriterebbe di soffrire la fame e la sete! Chiedo a tutti di inviare la lettera di protesta che troverete sul sito di OIPA ITALIA. E’ facile basta copiare e inviare agli indirizzi che vengono indicati.
    VI PREGO, PROTESTIAMO PER QUESTA CRUDELTA! GRAZIE ROSETTA

  70. RAGAZZI LA LETTERA SI TROVA ESTTAMENTE QUI:

    http://www.oipaitalia.com/randagismo/appelli/siliqua.html

    NUMEROSI VI PREGO!

    • E’ incredibile… piuttosto che niente ci multano i semtimenti e le buone azioni… che mondo!!!
      Io l’ho inviata!!!

  71. Gentile Dottore Calabrò, gradirei avere aggiornamenti in merito all’apertura del canile municipale di Reggio Calabria e i motivi per cui la sua apertura è stata così tanto a lungo rinviata.
    Grazie.

  72. Mi informo appena posso e le faccio sapere

    • La ringrazio e distintamente saluto augurandole Buon Natale!

  73. Buonasera Dott. Calabrò. Posso postare qui il mio appello, per favore??? Sarei interessata ad aprire un piccolo canile/rifugio per cani abbandonati.
    Non so nulla delle procedure da seguire per rendere concreto il mio sogno. Può dirmi Lei, per favore, qualcosa a riguardo??? Inoltre, ne approfitto per fare un appello per la ricerca di soci con cui portare a compimento la realizzazione di questo piccolo canile/rifugio.
    Grazie.
    doumetta69@yahoo.it

  74. […] Ecco il nuovo canile municipale di Reggio Calabria « Il blog di Massimo Calabrò. […]

  75. Buonasera Dottor Calabrò, gradirei sapere i motivi per cui il canile di Mortara è ancora inattivo e che speranze ci sono che diventi operativo al più presto, magari entro la fine dell’anno in corso.
    Grazie

  76. Ciao mi kiamo Nancy,sono di Reggio Calabria precisamente di gallina,il 3 aprile ho perso i miei 2 cani,Balù e Brandy di razza pechinese,siamo tutti molto tristi,e volevamo sapere se sono finiti in canile…qualcuno ci può dare risposta? sotto c è il link con la foto dei cagnolini.perfavore contattate al numero: 0965682932,o scrivete a nancyper@hotmail.it Grazie.

  77. ecco la foto dei 2 cagnolini pechinesi:
    C:\Documents and Settings\MARIO\Documenti\Immagini\Nancy\Animali di Nancy\carta brandy.jpg

  78. Ciao a tutti, come volontaria vi invito a diventare amici della LEGA NAZIONALE PER LA DIFESA DEL CANE di REGGIO CALABRIA (su facebook) per fare qualcosa di concreto, vedo che dopo 2 anni per la struttura di Reggio Calabria non è stato fatto nulla!
    Abbiamo bisogno di aiuto per il rifugio di Campo Calabro, vi aspetto, ciao!

  79. Buon giorno a tutti. Non essendo della zona vorrei capire prchè nonostante i problemi di randagismo e, a quanto vedo, di attivazione del canile comunale, Dacci Una Zampa noprofit martedì avrà lo sfratto. Mi sembra una cosa assurda, colgo anzi l’occasione per chiedere a tutti coloro che possono ospitare anche momentaneamente i loro cani di farsi avanti, lo trovate su facebook.
    Grazie

  80. poso sapere dove il canile

  81. Siamo al 21 Maggio 2012 il canile è ancora chiuso… vorrei proprio capire come si giustifica una cosa simile.. il ritardo può essere di un mese, due , tre al massimo un anno ma non è tollerabile che dal 2008 al 2012 non si sia potuto fare niente VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA SE QUALCUNO VUOLE FARE VOLONTARIATO A REGGIO LE ASSOCIAZIONE CHE SI FANNO UN CULO COSì CI SONO… DACCIUNAZAMPA ONLUS, IL GATTONERO ONLUS E LA LEGA DEL CANE SEZ.RC LE TROVATE SU FB

  82. siamo nel 2013 ed il canile è andato distrutto -.-


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: