Pubblicato da: Massimo Calabrò | 24 marzo, 2009

Reggio tra gli 8000 della Pausini ed i 300 di Luca Carboni

Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us Image Hosted by ImageShack.us

Nella spazio di un paio di giorni sono stati in città due cantanti italiani apprezzati anche all’estero. I concerti di Laura Pausini e di Luca Carboni sono stati davvero piacevoli. Due location opposte, il Palazzetto con folla ocenica per la prima ed il tranquillo Teatro Cilea per il bolognese, con un numero di presenze  conseguentemente diverse. Si è passati dagli 8000 e passa della Laura nazionale ai 300 per Carboni. Numeri di quest’ultimo, come ci ha riferito l’organizzatore locale Mimmo Porcino, in linea con la media spettatori di Carboni nella altre città. Un PalaCalafiore gremito ha fatto da cornice all’unica tappa calabrese di Primavera In Anticipo, il tour di Laura Pausini. Quasi due ore di spettacolo per un viaggio musicale che ha entusiasmato i migliaia di fan accorsi sin dal primo pomeriggio al palazzetto. E la cantante romagnola non ha deluso le aspettative: dall’ultimo lavoro che da anche il titolo alla tournée passando per quei successi che ne hanno fatto una star internazionale in grado di vincere il prestigioso grammy award. Un coro costante quello che ha scandito la performance della Laura nazionale che ha dialogato persino in dialetto reggino con il suo pubblico. Emozioni tangibili soprattutto nel medley che ha ripercorso i brani più significativi della carriera della Pausini: Strani amori, Tra te e il mare, Incancellabile, emergenza d’amore, la prospettiva di me, per concludere con  “La solitudine”, canzone che vinse le giovani proposte al festival di Sanremo nel 93 e con la quale ha avuto inizio la luminosa carriera di una delle cantanti italiane più apprezzate al mondo per capacità vocali e presenza scenica.
Il concerto di Carboni tenutosi al Teatro Cilea fa parte del tour partito lo scorso 6 marzo dal Teatro Tenda di Padova che lo sta portando nei principali teatri italiani. La serie di concerti segue l’uscita del nuovo album “musiche ribelli”, raccolta in cui l’artista bolognese rilegge alcuni brani simbolo degli anni ’70, realizzando un personalissimo omaggio ai grandi cantautori di quel decennio. Ed anche al “Cilea” di Reggio Calabria Luca Carboni ha intervallato una prima parte in cui ha rivisitato vecchie canzoni di Guccini, Battiato e De Gregori ad una seconda ricca dei suoi vecchi successi.
Impossibile avvicinare la Pausini, con Carboni è stato facile ottenere l’intervista che ho realizzato per
www.reggiocal.tv e Radio Touring ( www.touring104.fm ). Eccola nel video qui sotto. A seguire, nello stesso filmato,  “Stellina dei cantautori“, prima canzone del concerto reggino.


Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: